Vivere in tempo di pandemia 7

Mi chiamo Christian e frequento il centro da 9 anni. Mi ritrovo qui grazie a mio fratello che mi ci ha portato quando ero ancora piccolo, grazie a me che che ho continuato a frequentarlo sempre e grazie a Nico anche che mi ha sempre permesso di venire anche se diceva che ero un po’ piccolo e “fastidioso” per gli altri; effettivamente all’epoca scherzavo molto e davo davvero tanto fastidio. Sono sempre stato contento delle attività che facciamo, in modo particolare dei momenti in cui ci confrontiamo condividendo le nostre esperienze anche se sono ancora un po’ timido. Ho conosciuto ragazzi nuovi con i quali ho potuto parlare e stringere amicizie. Questo tempo di pandemia lo sto vivendo in un modo orrendo soprattutto a scuola. Sto frequentando l’ultimo anno della scuola superiore e doverlo vivere con la didattica a distanza, senza poter incontrare gli amici e i professori è davvero deprimente e stancante per tutti . In questo momento la persona che mi manca di più è mio padre scomparso qualche anno fa quando ero ancora piccolo… L’Epicentro mi ha insegnato tante cose, in particolare il saper parlare con una persona che si trova in un momento di difficoltà e aiutarsi l’uno con l’altro.

Christian Verrillo

Social tagging:

Lascia un commento