Per stare insieme in un modo diverso

"L’Epicentro per me è stato una vera e propria casa in cui ho stretto le amicizie più importanti e fatto le esperienze più intense della mia vita che hanno contribuito pesantemente alla mia crescita e formazione. Ringrazio Dio con tutto il cuore di avermi presentato l’opportunità di partecipare a questa realtà" (Luigi Nardella)

Visita virtuale
  • Dicembre 2016: nella missione di Cotiakou in Benin

    Dicembre 2016: nella missione di Cotiakou in Benin

  • Pellegrinaggio a piedi 2016

    Pellegrinaggio a piedi 2016

  • 28 gennaio 2017 – 24° anniversario dell’Epicentro Giovanile

    28 gennaio 2017 – 24° anniversario dell’Epicentro Giovanile

  • Ottobre 2015: incontro con Alex Zappalà

    Ottobre 2015: incontro con Alex Zappalà

  • Settembre 2015: festa per l’inizio dell’anno sociale

    Settembre 2015: festa per l’inizio dell’anno sociale

  • San Nicandro – campo scuola 2016

    San Nicandro – campo scuola 2016

  • Maggio 2015: con P. Maurizio Patriciello

    Maggio 2015: con P. Maurizio Patriciello

  • Maggio 2015: un olivo per Scampia

    Maggio 2015: un olivo per Scampia

  • Siamo in missione per conto di Dio

    Siamo in missione per conto di Dio

  • Assisi: partecipazione al COMIGI 2015

    Assisi: partecipazione al COMIGI 2015

  • Celebrazione della Messa dell’Ultima Cena

    Celebrazione della Messa dell’Ultima Cena

  • 16 gennaio 2015 – incontro con don Luigi Ciotti

    16 gennaio 2015 – incontro con don Luigi Ciotti

  • Nella missione di Cotiakou in Benin

    Nella missione di Cotiakou in Benin

  • L’essenziale è invisibile agli occhi!

    L’essenziale è invisibile agli occhi!

  • Alessano: pellegrinaggio sulla tomba di don Tonino Bello

    Alessano: pellegrinaggio sulla tomba di don Tonino Bello

  • Giugno 2014: animazione dei bambini di Scampia

    Giugno 2014: animazione dei bambini di Scampia

Matrimonio di Leo e Federica

Altri due giovani dell’Epicentro sono convolati a nozze! Lo scorso 19 giugno è stata la volta di Leo Pertosa e Federica Giagnorio: bellissimi e felicissimi durante la celebrazione e la festa che è seguita. Val la pena sottolineare che Zio Leo (così è chiamato dai ragazzi del centro) frequenta l’Epicentro da circa venti anni. Buona vita, ragazzi!

Na commedia ‘e tre atte

Anche quest’anno alcuni giovani dell’Epicentro si sono cimentati nell’attività teatrale. Guidati dall’ormai esperto Michele De Sinno, ieri sera nella sala teatro della Parrocchia Sacra Famiglia, hanno messo in scena la commedia di Eduardo Scarpetta “Na commedia ‘e tre atte”. Fatta eccezione per Michele e per il “navigato” e sempre bravo Giuseppe Verrillo, i ragazzi e le ragazze impegnati nella commedia erano tutti alla prima esperienza di recitazione; nonostante questo sono stati davvero molto bravi riscuotendo molti applausi dal pubblico presente. E tra il pubblico c’era anche il nostro vescovo. Sì è trattenuto per un solo atto ma anche lui ha espresso apprezzamento per lo spettacolo e la bravura dei ragazzi che, come ho avuto modo di dirgli, hanno fatto tutto da soli. Al prossimo anno!

Festival della terra buona

Come previsto già dal 14 maggio scorso, il 10 giugno siamo tornati a Caivano per partecipare al “Festival della terra buona” organizzato dai Giovani della speranza. Incontrare nuovamente P. Maurizio e i nostri amici è stata una grande gioia. Dopo la scoperta che anche qui, nel foggiano, sono state interrate tonnellate di rifiuti tossici ci siamo sentiti ancora più uniti ai nostri amici di Caivano non solo per le comuni ferite della nostra terra ma anche e soprattutto per il desiderio di riscatto.
Dopo aver partecipato alla Messa abbiamo vissuto una serata serena, in allegria, tra musica, balli, scenette e ottimi panini. Ora aspettiamo che i nostri amici ci restituiscano la visita cosa che probabilmente avverrà a settembre.

Beati i secondi perché saranno primi (prima o poi…)

Anche quest’anno abbiamo partecipato con due squadre (maturi e adolescenti) alla festa regionale dello sport organzizzata a Bari dall’ANSPI. Anche quest’anno, come in altre occasioni, ci siamo classificati secondi con entrambe le squadre. Gli adolescenti hanno giocato solo in 7 senza alcuna possibilità di effettuare cambi durante le partite ed hanno dato davvero tutto. Aver raggiunto il secondo posto è davvero una grande soddisfazione. Finale tutta sanseverese per i maturi che hanno affrontato la squadra della parrocchia S. Giuseppe Artigiano. Anche per loro poche possibilità di avvicendamento ma alla fine siamo contenti che abbia vinto una squadra della nostra città. Al di là di tutto ha vinto lo sport perché è stata davvero una bella competizione che ha riaffermato il valore educativo dello sport.

Celebrazione delle Cresime

Grande gioia questa sera per il sacramento della Confermazione ricevuto da sei nostri ragazzi, grande gioia per la prima Eucaristia presieduta dal nostro vescovo don Gianni il quale, dopo la celebraizione si è intrattenuto un po’ con noi per un piccolo momento di festa. Tanta semplicità, tanta gioia!

Terzo meeting di Missio Giovani Puglia

Il terzo meeting di Missio Giovani Puglia si è tenuto a Molfetta con modalità un po’ diverse rispetto agli altri. Sulle orme di don Tonino Bello ci siamo messi in cammino partendo dalla Parrocchia della Santa Famiglia per giungere al duomo vecchio dove abbiamo fatto una sosta per ascoltare l’appassionata testimonianza del dottor Domenico Cives, il medico che curò don Tonino fino alla fine. Al termine ci siamo incamminati verso il Seminario Regionale dove abbiamo partecipato alla S. Messa presieduta dal Vescovo di Mofetta, Giovinazzo, Terlizzi e Ruvo Mons. Domenico Cornacchia. Dopo il pranzo di condivisione abbiamo ascoltato altre testimonianze su don Tonino ed in seguito ogni gruppo ha presentato se stesso oltre ad alcune attività svolte per attuare in concreto l’enciclica di Papa Francesco “Laudato si'”.
Come sempre i meeting di Missio Giovani Puglia sono un momento forte e gioioso per fare esperienza di Chiesa, di fraternità e di grande entusiasmo. È la Chiesa che amiamo!

Alcuni dei nostri partecipanti al meeting con il dottor Domenico Cives

Che festa!

“Che festa!”, questo il titolo dato al primo incontro del nostro vescovo don Gianni con le famiglie e i giovani della diocesi. Ed è stata davvero una grande festa! Il salone della Parrocchia Madonna della Divina Provvidenza era pieno come non mai e molte persone non sono riuscite ad entrare. Un incontro segnato dalla gioia, dai sorrisi e dai sogni. Ecco una sintesi di quanto ha detto don Gianni. Noi condividiamo i suoi sogni e saremo al suo fianco.
“Una Chiesa con le porte aperte in umiltà e con schiettezza, nella correzione fraterna, incoraggiandoci a vicenda senza mai offendere.
Penso ad una Chiesa che impara dalla famiglia in uno scambio reciproco di doni.
La famiglia insegna a camminare con il passo degli ultimi, i più piccoli…
Sogno:
una Chiesa che cammina con il passo degli ultimi;
una Chiesa vera aperta a tutti, ospedale da campo;
una Chiesa che rispetta e ascolta le profezie…;
una Chiesa che ascolta anche che è dissidente…;
Una Chiesa che impara dai giovani;
Una Chiesa in atteggiamento di missione, aperta sempre più lontano…
E’ bello che questa Chiesa locale ha una parrocchia in missione!
Il mio sogno:
Giovani, famiglia e missione!”

Torneo ANSPI

Una domenica speciale

Una domenica davvero intensa per noi dell’Epicentro! Infatti, mentre Mauro e Fabio si trovavano a Taranto per il corso per i formatori di Missio Giovani, don Nico e 17 ragazzi sono andati a Caivano nella parrocchia di P. Maurizio Patriciello per incontrare il gruppo dei “Giovani della Speranza” che, con P. Maurizio, condividono l’impegno a favore della loro terra e del loro futuro. La giornata è iniziata con la partecipazione alla Messa seguita da un primo incontro durante il quale ci siamo presentati ed abbiamo parlato della nostra realtà. Subito dopo c’è stata la toccante testimonianza di Marzia, una mamma della “terra dei fuochi” che qualche anno fa ha perso il suo unico figlio di soli 10 anni a causa delle sostanze cancerogene che avvelenano quella terra. Ora Marzia è impegnata nella lotta per sostenere le altre mamme e salvare gli altri bambini. A questo primo incontro è seguito il pranzo offerto dai nostri amici di Caivano: un pranzo decisamente ottimo e… Abbondante!
Nel pomeriggio ci siamo incontrati di nuovo e Adriano, un ragazzo di soli 15 anni, ci ha parlato delle finalità del gruppo dei Giovani della Speranza e del suo desiderio di impegnarsi per il riscatto della sua terra, della sua città. Parole che mai ci saremmo aspettati di ascoltare da un quindicenne! Parole piene di speranza, di forza, di dignità e di amore per la propria terra. Ha concluso l’incontro la testimonianza di Antonella che ha fatto piangere diversi di noi. Al termine eravamo tutti estremamente decisi a incontrarci di nuovo. Appuntamento per il 10 giugno! Grazie ragazzi!

Incontro con P. Giulio Albanese

L’incontro, atteso da tanto tempo, finalmente c’è stato! Ieri sera alle 19,30, dopo aver parlato in mattinata alle IV e alle V dell’ITES “A. Fraccacreta”, P. Giulio Albanese è stato tra noi. Con la competenza che tutti gli riconoscono ha parlato di grandi temi come l’informazione (P. Giulio è anche giornalista), la complessità del nostro mondo, le migrazioni. Un incontro che ci ha aperto la mente facendoci riflettere su tante vicende e realtà che non passano attraverso i soliti canali informativi invitandoci, quindi, a studiare e ad informarci.
Durante l’incontro abbiamo ricevuto anche la graditissima visita del nostro vescovo che d. Nico aveva invitato: un momento di grande gioia che ha reso il nostro incontro ancora più bello! 🙂