Vivere in tempo di pandemia 1

Nei prossimi giorni pubblicherò le testimonianze di alcuni ragazzi che racconteranno, con molta semplicità, come stanno vivendo e affrontando questo tempo così difficile. La prima è di un ragazzo di terza media, Alfonso Cassone, il più giovane di noi.

Ho conosciuto questa realtà, “Epicentro Giovanile”, grazie a mio fratello che mi ha consigliato di andarci. Ho conosciuto molte persone con con cui ho stretto una grande amicizia. Durante questo brutto periodo trascorro il mio tempo studiando e giocando alla Playstation. La persona che mi manca di più in questo momento è mio nonno che purtroppo nei giorni scorsi è venuto a mancare. La cosa che mi manca di più di mio nonno è la sua presenza, il suo carattere divertente e quando dormivamo insieme.

 

Social tagging:

Lascia un commento