Archivio di Novembre 2019

Ritiro spirituale in preparazione all’Avvento

Primo ritiro spirituale di questo anno sociale 2019-’20. In 23 siamo stati accolti nel convento “P. Pio Giovane” di Serracapriola dove abbiamo riflettuto sul senso dell’attesa. In un mondo che va sempre più veloce, segnato dal “mordi e fuggi” e dal “tutto e subito”, siamo chiamati a riscoprire il valore dell’attesa e del tempo per rivalutare a fondo il nostro essere uomini. Il Signore si lascia accogliere solo se sappiamo attenderlo con fiducia e pazienza non tanto nelle occasioni straordinarie quanto in quelle semplici e “feriali” della nostra esistenza.
Un grazie di cuore ai frati cappuccini che ci hanno accolto in moto particolare a Fra’ Antonio Tartaglia.

Bla Bla Bar

Buon successo per la nostra ultima novità: il “Bla Bla Bar”! Durante una nostra riunione abbiamo pensato di sostituire la “No Smartphone Hour” con questa nuova attività che, in realtà, è un’evoluzione della “No Smartphone Hour” stessa. L’idea di base è sempre quella di mettere da parte per un’ora lo smartphone e fermarsi a chiacchierare con gli amici senza l’assillo delle varie notifiche. Così abbiamo pensato di metterci a tavolino e bere qualche cocktail, rigorosamente analcolico, sgranocchiando qualcosa dopo aver depositato il cellulare in un apposito contenitore. L’esperimento è riuscito e soprattutto è piaciuto molto! Mary e Camilla si sono divertite anche a dare dei nomi ai vari cocktail il che ha reso il tutto ancora più simpatico e divertente. Tra quindici giorni si ripete… Non vediamo l’ora!

Una domenica tra formazione e servizio

Ieri pomeriggio quattro ragazzi sono partiti per Bari per il primo incontro formativo di Missio Giovani Puglia guidato dal P. Arturo Bonandi, missionario comboniano. L’incontro, conclusosi oggi pomeriggio, ha avuto per tema “giovani influencer di Dio”. Un cammino importante soprattutto per i ragazzi che hanno intensione di vivere un’esperienza nella missione di Cotiakou.
Questa mattina altri quattro ragazzi insieme a Silvio Orlando, da tempo volontario della Caritas, hanno partecipato alla giornata mondiale dei poveri voluta da Papa Francesco. Dopo la celebrazione della S. Messa presieduta dal direttore della Caritas d. Andrea Pupilla, i ragazzi hanno prestato il loro servizio alla mensa ed hanno pranzato insieme ai ai poveri e agli altri volontari.

“Solo se avremo servito potremo parlare e saremo creduti. L’unica porta che ci introduce oggi nella casa della credibilità è la porta del servizio… Conta più un gesto di servizio che tutte le prediche e le omelie!” (d. Tonino Bello)