Per stare insieme in un modo diverso

"L’Epicentro per me è stato una vera e propria casa in cui ho stretto le amicizie più importanti e fatto le esperienze più intense della mia vita che hanno contribuito pesantemente alla mia crescita e formazione. Ringrazio Dio con tutto il cuore di avermi presentato l’opportunità di partecipare a questa realtà" (Luigi Nardella)

Visita virtuale
  • 1993-2018 Venticinquesimo dell’Epicentro Giovanile

    1993-2018 Venticinquesimo dell’Epicentro Giovanile

  • 11 giugno 2017: a Caivano con d. Maurizio Patriciello

    11 giugno 2017: a Caivano con d. Maurizio Patriciello

  • 30 maggio 2017: con Mons. Giovanni Checchinato

    30 maggio 2017: con Mons. Giovanni Checchinato

  • A Caivano con “I Giovani della Speranza”

    A Caivano con “I Giovani della Speranza”

  • 28 maggio 2017: terzo meeting di Missio Giovani Puglia a Molfetta

    28 maggio 2017: terzo meeting di Missio Giovani Puglia a Molfetta

  • 8 maggio 2017: a Scampia con Erri De Luca

    8 maggio 2017: a Scampia con Erri De Luca

  • 9 maggio 2017: incontro con P. Giulio Albanese

    9 maggio 2017: incontro con P. Giulio Albanese

  • 24-25 aprile 2017: pellegrinaggio a piedi

    24-25 aprile 2017: pellegrinaggio a piedi

  • Celebrazione della Messa dell’Ultima Cena

    Celebrazione della Messa dell’Ultima Cena

  • Dicembre 2016: nella missione di Cotiakou in Benin

    Dicembre 2016: nella missione di Cotiakou in Benin

  • 28 gennaio 2017 – 24° anniversario dell’Epicentro Giovanile

    28 gennaio 2017 – 24° anniversario dell’Epicentro Giovanile

  • San Nicandro – campo scuola 2016

    San Nicandro – campo scuola 2016

  • 16 gennaio 2015 – incontro con don Luigi Ciotti

    16 gennaio 2015 – incontro con don Luigi Ciotti

  • Giugno 2014: animazione dei bambini di Scampia

    Giugno 2014: animazione dei bambini di Scampia

Intervista su “Oltre la Porta”

Riporto la mia intervista apparsa sull’ultimo numero del giornale diocesano “Oltre la Porta”.

LEGGI L’ARTICOLO

Auguri ai nonni

Questa sera non potevamo dimenticare i nostri nonni della Casa di Riposo. Un pomeriggio davvero fantastico insieme a loro!

Pasqua 2018

Anche quest’anno abbiamo vissuto le celebrazioni più importanti della Settimana Santa a partire dalla Domenica delle Palme. Nella nostra storia la celebrazione più sentita e più partecipata è senza dubbio la Messa dell’Ultima Cena con il doppio mandato a vivere l’Eucaristia nella celebrazione ma soprattutto nel servizio. Non è mancata la tradizionale Via Crucis del Venerdì Santo per la quale quest’anno ci siamo recati alla “croce del III millennio”. Abbiamo pregato seguendo la Via Crucis del Papa scritta quest’anno da alcuni giovani. Questa notte la Veglia Pasquale.

Non temere! GMG 2018

Come sempre anche quest’anno un bel gruppo di noi ha partecipato alla GMG diocesana che si è tenuta nella sala teatro della parrocchia della Sacra Famiglia. Ad animare la serata il gruppo musicale Medison, presente anche il nostro vescovo, “Non temere” il tema di questa giornata. Una serata all’insegna della preghiera, della riflessione e della gioia.

Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie

Tanti di noi oggi sono stati presenti alla giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie tenutasi a Foggia. Un appuntamento al quale ci siamo preparati a lungo attraverso incontri, testimonianze, film, discussioni… Alcuni di noi sono partiti con il nostro pulmino insieme al nostro vescovo mentre tanti altri hanno raggiunto Foggia con i vari pullman organizzati dalle scuole e dal comune. Il tempo non è stato clemente: pioggia e freddo hanno tentato inutilmente di rovinare una giornata che comunque è stata riscaldata dall’entusiasmo di tanti giovani e meno giovani fortemente motivati a manifestare il proprio impegno nel combattere la mafia e soprattutto la “mafiosità”. Commovente la lettura dei nomi delle vittime delle mafie e straordinario e sentito come sempre l’intervento di don Luigi Ciotti del quale ci piace sottolineare il richiamo ripetuto più volte alla centralità dell’educazione dei giovani e alla loro importanza per la nostra società.

Festa del papà

Come da tradizione questa sera, festa di San Giuseppe e del papà,  d. Nico ha offerto le zeppole. Siamo grati al Signore per il dono della sua paternità.

Incontro con suor Carolina Iavazzo

“Don Pino Puglisi non era un eroe. Gli eroi li creiamo noi quando non vogliamo impegnarci. Don Pino Puglisi era straordinario nella sua ordinarietà.” Sono queste alcune parole particolarmente significative che suor Carolina Iavazzo ha pronunciato ieri sera durante la sua testimonianza ricordando don Pino Puglisi, il sacerdote ucciso dalla mafia 25 anni fa. Nella sala della biblioteca dei Padri Cappuccini, completamente piena, erano presenti il nostro vescovo don Gianni, tanti ragazzi e giovani, diversi sacerdoti e insegnanti. “Ho raccolto l’eredità di don Pino, un’eredità pesante…”. Anche noi possiamo raccogliere l’eredità di testimoni del Vangelo come don Pino Puglisi, unirci nel fare il bene per costruire un mondo migliore libero dal potere delle mafie che sono l’antivangelo.

Secondo meeting di Missio Giovani Puglia

Si è tenuto a Conversano il secondo meeting regionale di Missio Giovani Puglia che è stato animato dalla presenza di Alex Zappalà, già segretario nazionale di Missio Giovani, che ci ha fatto riflettere sulla figura del discepolo amato. Alex, come sempre, ci ha messo tutta la sua passione e il suo cuore riuscendo ad entusiasmare tutti i presenti. Alle ore 12:00 la S. Messa presieduta dal vescovo di Conversano Monopoli Mons. Giuseppe Favale. Dopo il pranzo di condivisione i lavori di gruppo e, dopo alcuni avvisi, siamo ripartiti per tornare a San Severo.

Incontro con Sasy Spinelli

Nell’ambito delle iniziative per il venticinquesimo anniversario della fondazione dell’Epicentro Giovanile e in vista del 21 marzo, giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, questa sera abbiamo incontrato Sasy Spinelli referente provinciale di “Libera”. Sasy ci ha parlato di Libera, delle sue attività e del suo impegno oltre ad alcune sue importanti esperienze di vita che lo hanno poi portato ad impegnarsi in prima persona.

Week end tra Scampia e Caivano

Caivano: pronti per la manifestazione

Week end intenso quello appena trascorso per 22 di noi che, accompagnati da don Nico, sono stati a Scampia e Caivano per vivere due momenti molto forti in vista del 21 marzo giornata nazionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie. In realtà sia Scampia sia Caivano fanno ormai parte della nostra storia e della nostra vita perché sono ormai tante le volte in cui ci siamo recate in questi posti. A Scampia abbiamo incontrato il nostro amico Davide Cerullo che ci ha invitati ad essere alternativi, a non cedere alle mode e ad avere il coraggio di opporci a tutto ciò che rovina la nostra vita.
Poi abbiamo trascorso la serata a Caivano con i giovani della Parrocchia S. Paolo Apostolo meglio conosciuti come i “Giovani della speranza”. Siamo stati accolti da loro e dal parroco d. Maurizio Patriciello così come si accolgono amici di vecchia data. Un’accoglienza davvero formidabile! Ormai lì ci sentiamo a casa.
Questa mattina abbiamo partecipato alla marcia promossa dai Giovani della speranza per sensibilizzare ancora una volta la cittadinanza e i responsabili della cosa pubblica sul grave problema dei rifiuti tossici che avvelenano quella terra causando malattie e morti. Durante il percorso abbiamo potuto vedere con i nostri occhi i tanti rifiuti estremamente pericolosi abbandonati nelle campagne.
Continueremo sempre a sostenere la lotta di questi nostri amici, del loro parroco d. Maurizio e delle tante persone di buona volontà che si oppongono allo scempio delle ecomafie.

Scampia: incontro con Davide Cerullo