Per stare insieme in un modo diverso

"L’Epicentro per me è stato una vera e propria casa in cui ho stretto le amicizie più importanti e fatto le esperienze più intense della mia vita che hanno contribuito pesantemente alla mia crescita e formazione. Ringrazio Dio con tutto il cuore di avermi presentato l’opportunità di partecipare a questa realtà" (Luigi Nardella)

Visita virtuale
  • Dicembre 2016: nella missione di Cotiakou in Benin

    Dicembre 2016: nella missione di Cotiakou in Benin

  • Pellegrinaggio a piedi 2016

    Pellegrinaggio a piedi 2016

  • 28 gennaio 2017 – 24° anniversario dell’Epicentro Giovanile

    28 gennaio 2017 – 24° anniversario dell’Epicentro Giovanile

  • Ottobre 2015: incontro con Alex Zappalà

    Ottobre 2015: incontro con Alex Zappalà

  • Settembre 2015: festa per l’inizio dell’anno sociale

    Settembre 2015: festa per l’inizio dell’anno sociale

  • San Nicandro – campo scuola 2016

    San Nicandro – campo scuola 2016

  • Maggio 2015: con P. Maurizio Patriciello

    Maggio 2015: con P. Maurizio Patriciello

  • Maggio 2015: un olivo per Scampia

    Maggio 2015: un olivo per Scampia

  • Siamo in missione per conto di Dio

    Siamo in missione per conto di Dio

  • Assisi: partecipazione al COMIGI 2015

    Assisi: partecipazione al COMIGI 2015

  • Celebrazione della Messa dell’Ultima Cena

    Celebrazione della Messa dell’Ultima Cena

  • 16 gennaio 2015 – incontro con don Luigi Ciotti

    16 gennaio 2015 – incontro con don Luigi Ciotti

  • Nella missione di Cotiakou in Benin

    Nella missione di Cotiakou in Benin

  • L’essenziale è invisibile agli occhi!

    L’essenziale è invisibile agli occhi!

  • Alessano: pellegrinaggio sulla tomba di don Tonino Bello

    Alessano: pellegrinaggio sulla tomba di don Tonino Bello

  • Giugno 2014: animazione dei bambini di Scampia

    Giugno 2014: animazione dei bambini di Scampia

Comunicato congiunto Caritas Epicentro

I colpi di arma da fuoco esplosi questa notte contro i mezzi del Reparto Prevenzione Crimine della Polizia, impegnati in questi giorni nel presidio del nostro territorio, rappresentano un fatto gravissimo e una sfida lanciata dalla criminalità locale alla città intera. Il clima di violenza creatosi ultimamente nella nostra città non sembra arrestarsi nonostante l’impegno che Istituzioni, Forze dell’Ordine e cittadini profondono generosamente in queste ore per porre un argine ad una così assurda violenza.

La Caritas diocesana di San Severo e l’Epicentro Giovanile esprimono sincera solidarietà alle Forze dell’Ordine presenti in città. Dopo il momento di preghiera e riflessione svoltosi lunedì scorso nella Parrocchia Sacra Famiglia di San Severo, con la testimonianza di alcune vittime dei fenomeni criminali accaduti nei giorni scorsi, mentre esprimiamo preoccupazione e sgomento per l’accaduto, ribadiamo la nostra volontà a collaborare con ogni mezzo e iniziativa che possa garantire serenità all’intera comunità cittadina. Intanto continuiamo nel nostro impegno quotidiano negli ambiti che ci sono propri: quello del venire incontro alle necessità di tutti i bisognosi e quello dell’educazione e della formazione dei giovani che restano sempre e comunque la nostra speranza.

Inoltre, invitiamo rappresentanti delle forze politiche, associazioni, movimenti e cittadini tutti a non fomentare un clima di divisione e a non creare contrapposizioni inutili e sterili. Soltanto se uniti possiamo lanciare un messaggio di speranza e vincere questa sfida alla criminalità e ad ogni forma di violenza che sembrano imperare tra le nostre case.

Lo sgombero del Gran Ghetto, realtà vergognosa che era presente nel territorio del Comune di San Severo, effettuato nei giorni scorsi e che ha comportato l’accoglienza temporanea di un centinaio di migranti presso strutture della città, è un evento che non va assolutamente connesso con gli ultimi fatti criminosi che hanno visto protagonisti nostri concittadini.

don Nico d’Amicis
don Andrea Pupilla

Ancora sul Benin

Questa sera Rino e Fabio hanno raccontato la propria esperienza nella missione di Cotiakou durante un incontro con i giovani della Parrocchia della Divina Provvidenza. Un grazie sincero al parroco don Salvatore Ricci che ci ha dato questa opportunità.

Festa di carnevale

Per amore del mio popolo non tacerò

Ieri sera alle 19,30 nella parrocchia della Sacra Famiglia si è tenuto un incontro di preghiera per la legalità in risposta agli ultimi episodi di violenza nella nostra città. Come comunità cristiana abbiamo sentito il dovere di far sentire la nostra voce facendo nostre le parole di don Peppe Diana: “Coscienti che “il nostro aiuto è nel nome del Signore” come credenti in Gesù Cristo il quale “al finir della notte si ritirava sul monte a pregare” riaffermiamo il valore anticipatorio della Preghiera che è la fonte della nostra Speranza”.
Breve ma intensa la testimonianza dei Signori Enrico e Maria, vittime di diverse rapine negli ultimi tempi.

Un ritiro un po’ strano

Oggi, come ogni mese, abbiamo vissuto l’esperienza del ritiro spirituale ma questa volta ci sono state alcune novità. Anzitutto non siamo andati fuori ma siamo rimasti all’Epicentro e poi, dopo le Lodi, la riflessione non è stata tenuta da d. Nico bensì da Mauro, Rino e Fabio. Dopo aver ascoltato il racconto della creazione tratto dal libro della Genesi, abbiamo visto un video sullo smaltimento dei rifiuti elettonici e particolarmente inquinanti in Ghana. In seguito Rino e Fabio ci hanno parlato rispettivamente del “grido” che viene dalla terra e della “cultura dello scarto”. Terminato questo momento siamo passati alla pratica dandoci da fare per pulire la nostra casa che ci accoglie ogni giorno, soprattutto gli spazi esterni. Al termine dei lavori abbiamo partecipato alla Messa seguita dal pranzo a sacco e da un momento di confronto nel pomeriggio. Un ritiro sprituale – pratico, un po’ strano ma che ci ha entusiasmato.

Messa a Casa Sankara

M’illumino di meno

Anche quest’anno l’Epicentro ha aderito all’iniziativa “M’illumino di meno” promossa dalla trasmissione radiofonica “Caterpillar” di RAI Radio 2. Venerdì 24 tutte le luci dell’Epicentro verranno spente per un minuto dalle ore 19:59 alle ore 20:00.

Corso formatori di Missio Giovani Puglia

Prosegue il cammino di formazione di alcuni nostri giovani che hanno partecipato al secondo incontro del corso per i formatori di Missio Giovani Puglia tenutosi a Mattinata.  Una nuova tappa in questo cammino formativo che ha visto la partecipazione di Mauro, Rino e Fabio che, insieme ad altri giovani provenienti da tutta la Puglia, hanno riflettuto ancora sulla figura della Maddalena sotto la guida di fra’ Maurizio.

La Gazzetta di Parma parla di noi

Per leggere l’articolo cliccare sull’immagine

Può sembrare strano che un giornale di una città così lontana parli dell’Epicentro Giovanile. Ma Parma ha avuto come vescovo Mons. Cesare Bonicelli che è stato anche vescovo di San Severo dal 1991 al 1996. Fu lui a volere l’Epicentro Giovanile e la Gazzetta di Parma, ricordando il ventesimo anniversario dell’inizio del suo episcopato nella città emiliana, ha voluto tracciare un ricordo della figura del grande pastore presentandolo come il “vescovo della misericordia”. Del periodo vissuto da Mons. Bonicelli a San Severo viene ricordato in particolare la realizzazione del nostro centro giovanile, cosa che ci rende non solo orgogliosi ma pieni di gratitudine verso chi, pensando ai giovani, seppe guardare lontano con sguardo profetico.

L’Epicentro ieri, oggi e domani

Nella foto di gruppo manca qualcuno ma eravamo in 85 ieri sera per festeggiare il 24° anniversario dell’Epicentro. Con noi anche alcuni ex membri dell’Epicentro come Gianluigi e Sergio con le rispettive famiglie… L’Epicentro di ieri, di oggi e di domani! Un bel momento di festa per celebrare un anniversario ma soprattutto per guardare con entusiasmo al futuro.