Archivio di marzo 2017

Una visita molto gradita

Potevamo aspettarci di tutto ma che un gruppo di ragazzi e di genitori di una parrocchia di Troia chiedesse di visitare l’Epicentro, proprio no. Erano in 40, della parrocchia di San Secondino… Una visita tanto sorprendente quanto gradita. Sapere che il nostro centro è conosciuto anche fuori San Severo e fuori diocesi non può che farci piacere. L’incontro si è svolto in un clima di grande familiarità. Don Nico ha presentato a grandi linee la nostra realtà mostrando anche qualche video. Poi alcune domande e l’intervento di Fabio e Ruggiero che hanno raccontato la loro esperienza. Ci siamo salutati con la promessa di incontrarci ancora.

Flashmob contro la criminalità

C’eravamo anche noi ieri sera al flashmob contro la criminalità che ha visto una straordinaria partecipazione di cittadini di tutte le età. Una forte risposta della società civile agli ultimi episodi di violenza che hanno colpito la nostra città. Questa manifestazione fa seguito a quella organizzata da noi il 19 novembre 2015 segno evidente che la San Severo buona è stanca di subire i soprusi da parte della criminalità.

Secondo Meeting di Missio Giovani Puglia

Domenica 5 a Lucera presso il Centro Comunità “Giovanni Paolo II” si è tenuto il secondo Meeting Regionale di Missio Giovani Puglia e noi dell’Epicentro eravamo in 21. Con noi c’erano anche Alex Zappalà e Giovanni Rocca nuovo segretario nazionale di Missio Giovani. Ancora una volta don Giuseppe Venneri ha guidato la nostra riflessione su Maria Maddalena. La Messa, presieduta dal nuovo vescovo di Lucera Mons. Giuseppe Giuliano, è stata animata in modo straordinario dal coro della parrocchia di S. Matteo Apostolo al Carmine il cui parroco, d. Vincenzo Onorato, è anche direttore dell’Ufficio Missionario Diocesano. Poi, come al solito, dopo il pranzo i lavori di gruppo e la condivisione conclusiva. Inutile dire che i nostri ragazzi sono stati protagonisti soprattutto nel portare allegria. Il video parla chiaro!

Comunicato congiunto Caritas Epicentro

I colpi di arma da fuoco esplosi questa notte contro i mezzi del Reparto Prevenzione Crimine della Polizia, impegnati in questi giorni nel presidio del nostro territorio, rappresentano un fatto gravissimo e una sfida lanciata dalla criminalità locale alla città intera. Il clima di violenza creatosi ultimamente nella nostra città non sembra arrestarsi nonostante l’impegno che Istituzioni, Forze dell’Ordine e cittadini profondono generosamente in queste ore per porre un argine ad una così assurda violenza.

La Caritas diocesana di San Severo e l’Epicentro Giovanile esprimono sincera solidarietà alle Forze dell’Ordine presenti in città. Dopo il momento di preghiera e riflessione svoltosi lunedì scorso nella Parrocchia Sacra Famiglia di San Severo, con la testimonianza di alcune vittime dei fenomeni criminali accaduti nei giorni scorsi, mentre esprimiamo preoccupazione e sgomento per l’accaduto, ribadiamo la nostra volontà a collaborare con ogni mezzo e iniziativa che possa garantire serenità all’intera comunità cittadina. Intanto continuiamo nel nostro impegno quotidiano negli ambiti che ci sono propri: quello del venire incontro alle necessità di tutti i bisognosi e quello dell’educazione e della formazione dei giovani che restano sempre e comunque la nostra speranza.

Inoltre, invitiamo rappresentanti delle forze politiche, associazioni, movimenti e cittadini tutti a non fomentare un clima di divisione e a non creare contrapposizioni inutili e sterili. Soltanto se uniti possiamo lanciare un messaggio di speranza e vincere questa sfida alla criminalità e ad ogni forma di violenza che sembrano imperare tra le nostre case.

Lo sgombero del Gran Ghetto, realtà vergognosa che era presente nel territorio del Comune di San Severo, effettuato nei giorni scorsi e che ha comportato l’accoglienza temporanea di un centinaio di migranti presso strutture della città, è un evento che non va assolutamente connesso con gli ultimi fatti criminosi che hanno visto protagonisti nostri concittadini.

don Nico d’Amicis
don Andrea Pupilla

Ancora sul Benin

Questa sera Rino e Fabio hanno raccontato la propria esperienza nella missione di Cotiakou durante un incontro con i giovani della Parrocchia della Divina Provvidenza. Un grazie sincero al parroco don Salvatore Ricci che ci ha dato questa opportunità.

Festa di carnevale