Archivio di Luglio 2020

Giornata ecologica a Saccione

Qualche tempo fa, dopo una delle tante mattinate al mare, il nostro Ciro Cassone propose di dare una pulita alla spiaggia che frequentiamo ormai da anni. E così stamattina, anche se eravamo in pochi, ci siamo dati da fare per liberare la spiaggia di Saccione dai rifiuti soprattutto quelli di plastica. Tornando a casa con tre sacchi di rifiuti nel nostro pulmino abbiamo notato come in tante piazzole di sosta della Statale 16 Adriatica vengano abbandonati rifiuti di ogni genere… Ecco: se tutti facessero la loro parte e ognuno avesse rispetto per la nostra casa comune, vivremmo sicuramente in un mondo migliore. Il nostro piccolo gesto, proposto spontaneamente da uno di noi, è un segno di un possibile cambio di mentalità. Siamo certi che tanti altri giovani come noi credono in questo cambiamento e sono disposti ad impegnarsi per la tutela della nostra casa comune.
“La terra, nostra casa, sembra trasformarsi sempre più in un immenso deposito di immondizia. In molti luoghi del pianeta, gli anziani ricordano con nostalgia i paesaggi d’altri tempi, che ora appaiono sommersi da spazzatura”.
“I giovani esigono da noi un cambiamento. Essi si domandano com’è possibile che si pretenda di costruire un futuro migliore senza pensare alla crisi ambientale e alle sofferenze degli esclusi.” (Papa Francesco, Enciclica “Laudato si’”)

Pellegrinaggio alla Madonna di Belmonte

Oggi ci siamo uniti ai ragazzi dell’Oratorio “Don Bosco”, nostri vicini di casa, per vivere insieme a loro l’esperienza del pellegrinaggio a piedi. Suor Marinella, per concludere l’estate giovani, ha pensato di proporre ai suoi ragazzi andare a piedi alla cappella della Madonna di Belmonte. Alla proposta, fatta anche a noi, abbiamo risposto in sei. Come sempre il pellegrinaggio a piedi si è rivelato una bella esperienza di comunità e di condivisione. Dopo il pranzo insieme e alcuni giochi abbiamo concluso con un momento di preghiera e di riflessione.

Incontro con Francesco e Veronica

Ieri sera, nell’ultimo incontro previsto per questa estate, abbiamo ascoltato la testimonianza di due giovani sposi: Francesco e Veronica. Francesco, cresciuto qui all’Epicentro, dopo il diploma incomincia a viaggiare per motivi di studio. In Inghilterra incontra Veronica originaria di Fondi in provincia di Latina, cresciuta nell’Azione Cattolica che lei ha definito la sua seconda famiglia. Insieme incominciano a progettare la loro vita di coppia sempre animati dal desiderio di seguire i propri sogni. Non mancano i momenti di difficoltà che la loro tenacia e il loro amore li portano a superare brillantemente. Attualmente Francesco e Veronica, che hanno una bambina, vivono in Lussemburgo. Ai ragazzi presenti hanno suggerito di saper fare scelte anche coraggiose per vivere in pieno la propria vita ed essere davvero felici.

Una visita ai Missionari Comboniani

Si sa: il covid-19 ha fatto saltare il nostro viaggio previsto per la scorsa Pasqua nella missione di Cotiakou. Ma non ha cancellato il nostro desiderio di vivere, non appena sarà possibile, questa esperienza. Così, per vivere bene questa attesa, con i giovani che dovevano partire, ci siamo recati a Cavallino presso i Missionari Comboniani. Lì abbiamo incontrato P. Gianni Capaccioni che, 24 anni fa, insieme a d. Amedeo Cristino, diede inizio alla nostra missione in Benin. Con lui e due seminaristi africani abbiamo avuto un incontro durante il quale abbiamo condiviso le nostre esperienze e parlato della missione. Abbiamo avuto modo di conoscere anche gli altri padri della comunità, di fare qualche bagno nello splendido mare di quelle zone e, come sempre, di fare una visita alla tomba di d. Tonino Bello.